Home » Chi siamo

Chi siamo

Ci presentiamo

Ci presentiamo - In viaggio con Ricky

foto: tramonto sul Grand Canyon (Arizona, Stati Uniti)

 

Mi chiamo Stefano e vivo a Galleriano, un paesino di campagna in provincia di Udine. La passione per i viaggi me l’hanno trasmessa i miei genitori fin da piccolo, dapprima regalandomi un mappamondo e successivamente facendomi viaggiare assieme a loro. Una volta terminati gli studi superiori, i primi soldi guadagnati al lavoro mi permisero di visitare il nord Europa zaino in spalla.

Non potevo di certo immaginare che a mille chilometri di distanza da casa mia, precisamente a Liszki (Cracovia), ci fosse una ragazza di nome Elisabetta appassionata di viaggi come me. Il destino ci mise lo zampino e proprio durante un viaggio ci siamo conosciuti. In treno. Da quel momento non ci siamo più lasciati ed abbiamo continuato a viaggiare assieme.

La nascita di Riccardo non ha affievolito la nostra passione e questo ci ha permesso di continuare a rincorrere i nostri sogni e nuove storie da raccontare. Aveva da poco spento la sua prima candelina infatti che partimmo alla volta dell’isola di Creta. Anno dopo anno visitammo alcuni paesi europei finché nel 2004 decidemmo di allargare i nostri orizzonti, andando così a scoprire il fascino ed il mistero della Patagonia. Fu la prima e indimenticabile esperienza di viaggio in un altro continente. 

Con il passare degli anni si fece largo il desiderio di mettere a disposizione delle persone che amano viaggiare le nostre esperienze, come altri avevano fatto prima con noi. Prese così forma il progetto In viaggio con Ricky e nel mese di febbraio del 2010 sbarcammo finalmente sul web con la prima versione del nostro sito internet. Il desiderio in pratica era diventato realtà. 

Amiamo viaggiare in modo responsabile e consapevole, nel rispetto delle tradizioni, della storia e della cultura dei posti che andiamo a conoscere. Ci piace il contatto con la gente, relazionarci, imparare e condividere le nostre esperienze e conoscenze. Nel limite del possibile preferiamo viaggiare slow piuttosto che inserire troppa carne al fuoco in un itinerario, vivendo l’attimo e gustandoci le emozioni del momento. 

I nostri spostamenti li potete scoprire continuando a seguirci qui sul web oppure sulla nostra pagina Facebook. 

 

Riccardo, Elisabetta e Stefano Tomada

Liebster Award edizione 2016

Liebster Award edizione 2016 - In viaggio con Ricky

 

Per la prima volta In viaggio con Ricky è stato nominato al Liebster Award, edizione 2016.  

Ma cos’è questo Liebster Award vi chiederete voi? È un premio virtuale nato nel 2011 e donato dai blogger ad altri blogger, tra persone che coltivano le stesse passioni e le vogliono condividere con amici, con il pubblico in generale e con tutti coloro che entrano nel mondo del web. Il Liebster Award imporrebbe regole e schemi da seguire, per esempio sul numero di domande a cui rispondere, sul numero di blogger da nominare, eccetera eccetera, ma noi pensiamo che l’importante sia condividere le nostre esperienze con la blogsfera e far conoscere in giro altri blog che offrono contenuti di qualità. 

Ringraziamo gli amici Emily Carrer e Matteo Favaretto di Guardo il mondo da un oblò per averci regalato questa splendida opportunità e ci mettiamo subito al lavoro per rispondere ai loro quesiti: 

 

Da dove deriva il nome del tuo blog? 

Semplice. Il nome del nostro sito è dedicato a nostro figlio Riccardo. Lo spazio web In viaggio con Ricky infatti contiene storie, informazioni e fotografie di alcuni viaggi che abbiamo effettuato con lui negli ultimi anni, e tanti altri speriamo di pubblicarne in futuro. 

Qual è stata la spinta che ti ha portato ad aprire il tuo blog e in quale momento? 

Il sito è nato dal desiderio di mettere a disposizione delle persone che amano viaggiare come noi le nostre esperienza di viaggio, come altri viaggiatori avevano fatto prima con noi. L’idea aveva iniziato a fare breccia nei nostri pensieri da un po’ di tempo finché ad inizio 2010, una volta acquisite le necessarie conoscenze tecniche per districarsi sul web, il progetto divenne realtà e sbarcammo finalmente su internet con la nostra proposta. 

In che tipologia di viaggio ti identifichi maggiormente? 

La tipologia di viaggio in cui ci identifichiamo maggiormente è sicuramente l’on the road. Durante i nostri viaggi siamo in continuo walkabout, come lo sono gli aborigeni durante la vita di tutti i giorni. L’on the road è un tipo di viaggio che si fa da soli oppure in compagnia di persone fidate, delle quali si è già testata l’affidabilità in precedenti esperienze. Solo così si riescono a superare i disagi e le difficoltà che sicuramente si incontrano durante il viaggio. E noi siamo una squadra affiatata, ci integriamo perfettamente, ognuno con i propri compiti e con le proprie attitudini. 

Qual è stato il viaggio che più ti rappresenta? 

Sicuramente l’Australia. Più che un viaggio fu una grande avventura di vita, la più bella ed entusiasmante del nostro essere viaggiatori. Arrivati ad Alice Springs infatti, in pieno outback, noleggiammo un camper e lungo un itinerario di 3000 km visitammo il Red Centre ed il Top End sulle orme dei grandi esploratori John Mc Douall Stuart, Ernest Giles ed Alfred Gibson. Non fu un viaggio semplice e confortevole, questo va detto subito, infatti ci dovemmo destreggiare in situazioni fino ad allora per noi sconosciute. Fu anche un viaggio attraverso la sopportazione del dolore fisico: le botte prese negli spazi angusti del camper, il dolore alla cervicale derivato dalle lunghe ore di guida, l’irritazione alle spalle provocato dal peso dello zaino e le tossine accumulate nei muscoli delle gambe per le lunghe camminate. 

Quale viaggio ha saputo più sorprenderti facendoti ricredere di qualche cosa? 

Uno degli ultimi, Lubiana. Ci siamo stati lo scorso autunno, non avevamo grosse aspettative in merito, avevamo scelto di andarci non dico controvoglia ma solo con l’intento di trascorrere un paio di giorni fuori casa. Invece la città ci ha letteralmente sorpresi ed abbiamo trascorso due bellissime giornate. 

Qual è il luogo che sogni di raccontare da una vita? 

Ognuno di noi ha i suoi sogni nel cassetto. Elisabetta per esempio desiderava da tanto tempo visitare la Toscana ed il suo sogno è stato esaudito pochi giorni fa. Riccardo invece ha più volte espresso il suo interesse per il sud est asiatico, Laos e Cambogia in particolare. Però il suo grande progetto per il futuro prevede la percorrenza in bicicletta della strada del Pamir. Infine io. Il viaggio della mia vita è sicuramente la Namibia, con i suoi paesaggi e la sua natura. Sono anni che la corteggio, che la desidero, però per un motivo o per l’altro ho sempre dovuto desistere. 

A che tipologia di pubblico si rivolge il tuo blog? 

Indistintamente a tutte le persone che amano viaggiare, non importa come, se da sole, in compagnia o con viaggi organizzati. 

Se potessi, vorresti fare diventare il tuo blog una professione o sai che rimarrà solamente una passione? 

Il nostro sito web è nato per pura passione e penso che rimarrà tale anche in futuro, a meno di novità al momento non ipotizzabili. Il nostro obiettivo infatti non è mai stato quello di ottenere grandi numeri a livello statistico, ma nel nostro piccolo di ispirare ed invogliare i nostri lettori a preparare i bagagli e partire. 

Da quando hai aperto il tuo blog, il tuo modo di vedere il viaggio è cambiato? Se si, come? 

Da quando abbiamo avviato il nostro progetto il modo di vedere e vivere un viaggio non è assolutamente cambiato e soprattutto non ha mai condizionato le nostre scelte a livello di itinerari. Durante lo svolgimento di un viaggio non abbiamo neppure l’ossessione di essere connessi costantemente con i nostri fan o follower sui social. Se riusciamo a ritagliarci del tempo a disposizione e delle buone connessioni internet allora postiamo qualche foto e qualche commento, ma il grosso del lavoro lo facciamo con calma una volta tornati a casa, selezionando le foto da pubblicare, scrivendo il diario di viaggio e fornendo informazioni e consigli alle persone che si interfacciano con noi. 

Quali sono gli oggetti a cui non potresti rinunciare in viaggio? 

Ne diciamo tre: macchina fotografica, taccuino per gli appunti e penna.

 

Il contest in teoria andrebbe assegnato ai blog con un numero di fan inferiore a 200, ma noi abbiamo voluto premiare alcuni tra quelli che più ci ispirano. Eccoli: 

 

Marta, Marco ed i loro compagni di viaggio de I Torzeons

Marina di Marinaekabubi 

Cristina e Stelio che tengono i loro diari di bordo sui Crocieristi

Michele e Valentina de I viaggi di Mkvale 

Sara di Torzeando around the world 

Marco di Marcoeclettico

Elena di Viaggiare Oltre

Arianna e Michele di Pochi spicci e una cartina

Caterina di Backpacking tips for girls  

 

E queste sono le nostre domande per il loro Liebster Award:

 

 1) Quando e come nasce la tua passione per i viaggi?

 2) Ti ricordi il primo viaggio della tua vita? Dove sei stato e con chi?

 3) Quale tipologia di viaggio preferisci?

 4) Come hai scelto il nome del tuo blog?

 5) Quando e perché hai deciso di scrivere sul web?

 6) Da quando hai aperto il blog il tuo modo di vivere un viaggio è cambiato?

 7) Qual è il viaggio dei tuoi sogni?

 8) Rispetto alle aspettative qual è stato il posto che ti ha sorpreso maggiormente?

 9) Se c’è, qual è il luogo che ti ha fatto sentire come a casa tua?

10) Qual è la cosa più bella che qualcuno ha fatto per te durante un viaggio?

11) Qual è il libro che non dovrebbe mai mancare nel tuo bagaglio? 

 

Riccardo, Elisabetta e Stefano 

In viaggio con Ricky in pillole

In viaggio con Ricky in pillole - In viaggio con Ricky

foto: South Tufa state national reserve (California, Stati Uniti)

 

- La foto "Faro Les Eclaireurs, Ushuaia" vince il secondo premio nella sezione Fotografia alla XI edizione della Biennale di Arti Figurative del Comune di Lestizza, giugno 2007. La foto è visibile nel diario di viaggio Argentina Sud.  

La foto "Mala walk, Uluru" vince il primo premio nella sezione Fotografia alla XII edizione della Biennale di Arti Figurative del Comune di Lestizza, giugno 2009. La foto è visibile nel diario di viaggio Australia. 

- Pubblichiamo la prima versione del sito web www.inviaggioconricky.it. 5 febbraio 2010. 

- Iniziamo a caricare i nostri album fotografici su Flickr. Luglio 2010. 

- Università della Terza Età del Codroipese, sede di Bertiolo, anno accademico 2010 - 2011. Presentazione delle fotografie e del diario di viaggio "Da San Francisco alla grande provincia americana, passando per i parchi del southwest" nel corso di studi "Diari di viaggio", dicembre 2010. 

- Sbarchiamo sui social con la pagina Facebook. Luglio 2011. 

- Magazine Turisti per Caso, numero 55. L'articolo pubblicato a pagina 30 è stato estratto dal nostro diario di viaggio "Costa Verde ed Iglesiente, una sorpresa dietro ogni curva". 4 giugno 2013. 

- Con l'articolo dedicato al Grande derby di Cracovia ha inizio la nostra collaborazione con il magazine di calcio internazionale MondoFutbol. 23 ottobre 2016. 

- Siamo stati intervistati da Lorenzo de Alexandris sulle frequenze di Radiogoal24 durante la trasmissione Maracanà - Il giro del mondo in 90 minuti. Abbiamo parlato del derby di Cracovia e di calcio polacco in generale. 7 dicembre 2016. 

- Con l'articolo Castello di Arcano Superiore: mistero e bellezza inizia la nostra avventura di Social Ambassador FVG per l'ente del Turismo del Friuli Venezia Giulia. Dopo aver riempito quaderni di appunti in giro per il mondo è venuto il momento di regalare qualcosa di concreto alla nostra terra. 21 febbraio 2017.

- Il diario di viaggio "Costa Verde e Iglesiente, una sorpresa dietro ogni curva", pubblicato sul sito Turisti per Caso nel febbraio 2012, ha superato le 37.900 visualizzazioni e si è attestato al quinto posto tra i diari più letti nella sezione Sardegna. Statistica aggiornata a dicembre 2016. 

Il diario di viaggio "In cammino tra i bazar, i colori ed i luoghi sacri dell'Uzbekistan", pubblicato sul sito Turisti per Caso nel giugno 2013, ha superato le 22.500 visualizzazioni e si è attestato al secondo posto tra i diari più letti nella sezione Uzbekistan. Statistica aggiornata a dicembre 2016.

Galleria fotografica

Galleria fotografica - In viaggio con Ricky

Per informazioni

Google Analytics