Cracovia Card, conviene si o no? I miei consigli

Cracovia Card, conviene si o no? I miei consigli


Quando ci apprestiamo a visitare una città ci capita spesso di dover valutare la convenienza di una travel card. Negli ultimi anni l’abbiamo fatto per Parigi, per Bratislava, per Valencia ed anche per la nostra Cracovia.

Una carta turistica è un city pass nominativo che permette ai visitatori di entrare gratuitamente in alcuni luoghi di rilevanza turistica, di utilizzare i mezzi di trasporto pubblico e di usufruire di particolari sconti in una serie di strutture convenzionate.

Entrando nello specifico, la Kraków tourist card offre l’ingresso gratuito in 40 musei ed attrazioni turistiche, trasporto pubblico illimitato, il trasporto gratuito in bus dall’aeroporto Giovanni Paolo II al centro città, il trasporto gratuito in bus alla Miniera di Sale di Wieliczka ed infine una serie di sconti in bar, ristoranti, fast food, compagnie di noleggio auto e cinema.

 

Cracovia tourist card

La Cracovia tourist card

 

La Cracovia card è disponibile in due tagli. Quella valida per due giorni ha un costo di € 25,00 mentre quella da tre giorni viene € 30,00 ed è possibile acquistarle anche online sul sito ufficiale della Krakow card.

La carta ha validità dalle ore 0.00 del giorno di ritiro fino alle ore 23.59 del secondo o terzo giorno (dipende dal taglio). Contestualmente alla carta viene consegnato anche un piccolo opuscolo contenente l’elenco dei servizi offerti.

 

Piazza del Mercato Cracovia

Rynek Główny, Piazza del Mercato (© Cinzia Magagnato)

 

Diversi amici che mi contattano tramite il blog mi chiedono informazioni sulla carta turistica di Cracovia e in definitiva vogliono un parere sulla convenienza. Ovviamente per dare una risposta corretta bisogna fare un ragionamento in base alla pianificazione dell’itinerario di viaggio.

Andiamo allora ad analizzare uno ad uno i benefits offerti dalla carta.

 

CRACOVIA CARD, CONVIENE SI O NO?

 

  1. Trasporto pubblico

In fase di progettazione del viaggio a Cracovia una delle scelte più importanti da fare a priori riguarda la zona in cui alloggiare. Io consiglio sempre di concentrarsi sull’area di Stare Miasto (la città vecchia), perché è facilmente raggiungibile con una breve camminata sia dalla stazione centrale dei treni sia da quella delle corriere.



Booking.com

 

In alternativa è possibile cercare alloggio in quell’area situata tra la collina di Wawel ed il quartiere ebraico di Kazimierz, ma per raggiungerla dalla stazione (considerando anche i bagagli) è necessario l’utilizzo dei mezzi pubblici.

A meno che non abbiate problemi di deambulazione oppure che il tempo atmosferico sia inclemente, ma in questo caso si può acquistare un carnet di viaggi giornaliero, Cracovia è una città che si visita benissimo a piedi.

Se alloggerete in Stare Miasto i luoghi di maggior interesse della città si raggiungono in poche decine di minuti. Anche i più lontani (il quartiere di Podgórze per esempio) distano un paio di chilometri dal centro storico.

 

Museo Farmacia sotto l'Aquila Cracovia

Il museo Farmacia sotto l’Aquila a Podgórze

 

Se invece vi sistemerete tra il castello di Wawel e Kazimierz allora vi troverete in una posizione equidistante sia rispetto a Rynek Główny (la piazza del Mercato) sia ai quartieri meridionali di Podgórze e Zabłocie (dove sorge la ex Fabbrica di Oskar Schindler).

Fatte queste considerazioni possiamo tranquillamente affermare che se le condizioni ve lo permetteranno i mezzi pubblici li utilizzerete veramente poco.

 

   2. Come raggiungere il centro città dall’aeroporto (e viceversa).

Da alcuni anni è attiva la nuova linea ferroviaria che in meno di venti minuti e con un costo di soli 9,00 PLN vi porta comodamente in stazione centrale dei treni (per gli orari consultate il sito delle ferrovie della Małopolska).

In alternativa è possibile utilizzare gli autobus, le cui corse sono gratuite per i possessori della carta.

 

Stazione treni Cracovia

La stazione dei treni di Cracovia

 

Le linee 208 e 902 (per il servizio notturno) collegano lo scalo di Kraków Balice con la stazione centrale grazie a corse dirette, mentre se opterete per la linea 252 dovrete mettere in preventivo il cambio del mezzo nella zona del Muzeum Narodowe (Museo Nazionale). Il costo per una corsa (zona Aglomeracja) è di 4,00 PLN.

Considerando quindi i viaggi di andata e ritorno, con la carta risparmiereste 8,00 PLN (meno di € 2,00).

 

   3. Trasporto per la Miniera di Sale di Wieliczka.

Il sobborgo di Wieliczka sorge ad una decina di chilometri dal centro città di Cracovia ed è raggiungibile sia in treno (in mezz’ora per 3,50 PLN) sia con la linea del bus 304 per 4,00 PLN.

Considerando i viaggi di andata e ritorno in bus, in totale i possessori della carta risparmierebbero 8,00 PLN (meno di € 2,00).

 

Mały Rynek Cracovia

Mały Rynek, meno famosa della vicina Rynek Główny ma secondo noi una delle più belle piazze della città

 

   4. Musei di Cracovia

Se è la vostra prima volta nell’antica capitale della Polonia e vi state chiedendo cosa vedere, allora tra i musei e le attrazioni turistiche comprese nella Kraków Card dovrete sicuramente mettere in preventivo di visitare:

  • la Basilica di Santa Maria (Kościół Mariacki, ingresso 10,00 PLN)
  • il Muzeum Narodowe compresa la sala della Dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci (20,00 PLN)
  • il museo dell’ex Fabbrica di Oskar Schindler (24,00 PLN)
  • la Farmacia Sotto l’Aquila in Plac Bohaterów Ghetta a Podgórze (10,00 PLN)

In totale sono 64,00 PLN risparmiati (poco più di € 15,00).

 

Kościół Mariacki Cracovia

Kościół Mariacki, la basilica dell’Assunta

 

A questo punto possiamo già tirare le prime somme e se facciamo due conti veloci vediamo già che la card di due giorni (€ 25,00) non conviene acquistarla.

Infatti il viaggio a/r in bus da e per l’aeroporto porta un risparmio di meno di € 2,00, lo stesso vale per il viaggio a/r in bus da e per Wieliczka, sulle attrazioni principali si risparmierebbero altri € 15,00, per un totale di meno di € 19,00.

 

Dama con Ermellino Leonardo Da Vinci Cracovia

Copia della Dama con l’Ermellino di Leonardo Da Vinci (Muzeum Narodowe)

 

Se però siete degli appassionati e stacanovisti dei musei oppure avrete a disposizione alcuni giorni in più rispetto ai canonici due o tre, allora alla lista delle cose da vedere Cracovia e compresi nella carta turistica potreste aggiungere i seguenti musei:

  • visita ai sotterranei della piazza del Mercato (19,00 PLN)
  • la Galleria di Arte polacca situata sopra il Sukiennice (14,00 PLN)
  • il MOCAK, il museo di arte contemporanea, situato nello stesso complesso della ex Fabbrica di Oskar Schindler in ulica Lipowa 4 (10,00 PLN)

I prezzi dei tre musei fanno un totale di 43,00 PLN, circa € 10,00.

In questo caso invece l’acquisto della carta di due giorni potrebbe risultare conveniente, anche se le cose da vedere in 48 ore sarebbero troppe e quindi si dovrebbe incominciare a ragionare su quella di tre giorni.

 

Fabbrica di Oskar Schindler Cracovia

Cracovia sotto l’occupazione nazista, esposizione permanente presso la ex fabbrica di Oskar Schindler

 

In definitiva ci auguriamo che questo articolo vi abbia fornito elementi sufficienti per fare le vostre considerazioni con calma prima di partire. Era questo il suo obiettivo, poi ovviamente le valutazioni sono soggettive e ognuno di noi le fa in base ai propri interessi ed esigenze.

Per qualunque cosa non esitate a contattarmi qui sul blog scrivendomi nei commenti oppure via e-mail all’indirizzo che trovate nella sezione contatti.

 

Photo credits: grazie di cuore alla nostra amica Cinzia Magagnato che ci ha donato la foto di copertina e quella della Piazza del Mercato. Seguitela sui suoi profili social, pubblica sempre splendide foto.

La foto della Cracovia card invece è stata scaricata dal sito ufficiale krakowcard.com

Steve

Sono nato a Udine nel 1963 e vivo a Galleriano, un piccolo paese di campagna in provincia di Udine. Appassionato di geografia, ho viaggiato fin da piccolo grazie ai miei genitori.

You may also like

Chi siamo

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Un android developer a tempo perso, una polacca innamorata dell'Italia e un appassionato di geografia prestato all'informatica.

Fanpage

Follow Us

Segui In Viaggio con Ricky anche su

Instagram

Iran 🇮🇷 ultimo giorno
Il nostro viaggio termina qui. Fra poche ore abbiamo il volo che ci riporterà in Italia. Dentro il bagaglio portiamo a casa una marea di ricordi, ma se c'è una cosa che non dimenticheremo mai questa è la gentilezza della gente.
Il caldo, le poche ore di sonno, il traffico caotico, i clacson di auto e motorini, lo smog di Teheran sono parte integrante del viaggio. Anzi sono il viaggio. 
Con questa foto vogliamo ringraziarvi per la costanza e la passione con cui ci avete sempre seguiti. Grazie. 
#iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic
Esfahan [Iran 🇮🇷 day 9]
Il ❤️ di Esfahan è Naqsh-e Jahan (Imam) square. È una delle piazze più grandi del mondo grazie ai suoi 512 metri di lunghezza e i 163 di larghezza.
Sullo slargo si affacciano alcuni dei luoghi di maggior interesse della città:
Foto 2 - la moschea Masjed-e Shah
Foto 3 - la moschea Masjed-e Sheikh Loftollah
Foto 4 - il palazzo Kakh-e Ali Qapu
#iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic #esfahan #visitesfahan
Esfahan [Iran 🇮🇷 day 8]
Esfahan è sicuramente la città più occidentale tra quelle che abbiamo visitato fin qui.
È la città dei viali alberati, dei ponti e dei giardini.
#iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic #esfahan #visitesfahan #isfahan
Deserto di Varzaneh [Iran 🇮🇷 day 7]
Per spostarsi da una città all'altra si può scegliere tra un volo interno, una corsa in bus oppure noleggiare un driver privato.
Noi tra Yazd e Esfahan abbiamo optato per questa soluzione. Durante il tragitto siamo andati a scoprire il deserto di Varzaneh, tra laghi salati, alte dune e un campo base dove sorseggiare un the o dissetarsi con una fetta di anguria.
#iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic #varzaneh_desert #varzaneh #desert
Yazd [Iran 🇮🇷 day 5]
Marco Polo la definì città nobile e dai grandi commerci.
Una città che ti regala un tramonto del genere mentre sei a cena non può essere che nobile e buona di spirito.
#iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic #yazd #yazd_iran
Persepolis [Iran 🇮🇷 day 3]
Ciro, Dario, Serse e Artaserse. Ricordi dei libri di storia di tanti anni fa che si sono tramutati in realtà.
Persepolis è (era) una delle meraviglie del mondo antico e fu edificata per volere di Dario il Grande nel 520 a.C.
Nelle prime due foto è raffigurata la Porta delle Nazioni, nella sua versione originale e in quella attuale. Nella terza foto invece sono rappresentate le incisioni della Scalinata che conduce al Palazzo dell'Apadana.
#persepolis #iran #visitiran #iran🇮🇷 #iran_tourism #iran_travel #irantravel #iran_insta_pic

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 30 altri iscritti

Next Event

Calendario autunnale ConVersando di Viaggi Udine

ConVersando di Viaggi a Udine, calendario autunnale 2019

Next Travel

Moschea Nasir al Molk Shiraz

Iran - settembre 2019 (© Wikipedia)

In Viaggio con Ricky è

FVG Ambassador

Friuli Venezia Giulia Social Ambassador