Udine, Festival SUNS Europe 2018

Udine, Festival SUNS Europe 2018


Come succede ormai da alcuni anni, Udine ad inizio dicembre ha ospitato SUNS Europe, il festival europeo dedicato alle arti in lingue regionali o minoritarie.

Ad essere sincero la definizione lingue minoritarie non mi piace.

 

Teatro Nuovo Giovanni da Udine

L’ingresso del Teatro Nuovo Giovanni da Udine

 

Io per esempio parlo da sempre in friulano. È la prima lingua che ho imparato. È la lingua con cui mi relaziono quotidianamente in famiglia e con le persone della mia comunità. Ma questo non mi ha impedito di diventare cittadino del mondo, imparare altre lingue e coltivare la mia passione per i viaggi.

Ritengo invece che il pluralismo linguistico rappresenti una grande risorsa, oltre che un diritto fondamentale, e che grazie all’espressione artistica sia possibile promuoverlo. Se ci pensate bene, pur se non comprendiamo i testi delle canzoni, la musica ha un linguaggio universale.

 

Programma Suns Europe 2018

Il programma della manifestazione

 

Il nome SUNS deriva dalla parola friulana suns, che significa suoni. Nato come festival della canzone, negli ultimi anni l’evento sta esplorando nuovi sentieri ed è diventato di fatto un festival che oltre alla musica promuove l’arte in tutte le sue accezioni: il teatro, il cinema e la letteratura.

L’obiettivo è quello di valorizzare le lingue non come folclore, ma in chiave moderna, grazie al talento ed alla creatività.

L’anima del festival è da sempre quella grande emittente radiofonica regionale che risponde al nome di Radio Onde Furlane, con il patrocinio di altri Enti. La radio ha sede nel capoluogo del Friuli e fin dagli anni Ottanta trasmette musica e programmi di qualità in lingua friulana.

 

Radio Onde Furlane Suns Europe 2018

La postazione di Radio Onde Furlane a Suns Europe 2018 (© Andrea Tomasin)

 

L’evento nacque ad Udine nel 2009, come festival della canzone in lingue minoritarie delle regioni dell’arco alpino e del bacino del Mediterraneo. La kermesse ebbe un grande successo fin da subito tanto che negli anni successivi due edizioni si svolsero anche in Svizzera e in Val di Fassa (Trento).

Il Friuli Venezia Giulia però è da sempre una terra crocevia di popoli e culture e quindi nel 2014 la manifestazione tornò a casa sua.

 

UDINE, FESTIVAL SUNS EUROPE 2018

Come di consueto l’epicentro del festival è stata la città di Udine, ma alcuni eventi si sono svolti anche in località limitrofe (Lestizza, Orsaria, Pradamano e Cormons).

Potrebbe interessarti il mio articolo su dove dormire a Udine.

Nell’ambito della manifestazione uno dei momenti più interessanti è stato sicuramente lo scambio di esperienze tra gli artisti e gli studenti di alcune scuole superiori della regione. Una mattinata dedicata alla conoscenza reciproca, alla cittadinanza multiculturale intesa come opportunità di crescita ed arricchimento.

 

Melissa Meewisse Suns Europe 2018

L’esibizione di Melissa Meewisse

 

Nella sezione cinema invece siamo stati rapiti dai trailer di tre docufilm ancora in fase di montaggio.

“Int/Art” (Gente/Arte) di Dorino Minigutti e Giorgio Cantoni è dedicato a giovani artisti friulani che raccontano la loro creatività grazie alla loro lingua. “Emigrant” (Emigrante) di Marco D’Agostini prende spunto dallo spettacolo teatrale “Emigrant – Chant du Friûl” interpretato da Nadia Fabrizio, figlia di emigranti friulani in Svizzera.

“Pozzis-Samarcanda” infine è un lavoro di Stefano Giacomuzzi che racconta il viaggio del biker Alfeo Carnelutti, detto Cocco, che in sella ad una Harley Davidson del 1939 è partito lo scorso mese di settembre dal minuscolo villaggio di Pozzis (Udine) alla volta di Samarcanda in Uzbekistan.

 

Interno Teatro Nuovo Giovanni da Udine

L’interno del Teatro Nuovo Giovanni da Udine

 

La kermesse ha avuto il suo momento clou in quello che è il fiore all’occhiello della cultura friulana, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine (cliccare sul link per informazioni e visite guidate).

Il moderno edificio che ospita il teatro dedicato al celebre artista Giovanni da Udine è stato inaugurato il 18 ottobre 1997 ed è stato edificato su progetto dell’Ingegnere Giuliano Parmegiani e dell’Architetto Lorenzo Giacomuzzi Moore.

Ogni anno al bando rispondono un numero sempre maggiore di artisti e per la direzione artistica diventa sempre più difficile selezionare i finalisti.

 

JANSKI Suns Europe 2018

JANSKI, il duo delle Isole Baleari vincitore del primo premio della giuria internazionale (© Andrea Tomasin)

 

Quest’anno la scelta è ricaduta su Alfonso Espiño (Galizia, Spagna), Dario Hess (Cantone dei Grigioni, Svizzera), JANSKY (Paesi Catalani, Spagna), Laura Hoo (Svedesi di Finlandia), Luna e un Quarto (Friuli, Italia), Martina Iori (Ladinia, Italia), Melissa Meewisse (Bassa Sassonia, Olanda), Rodeo (Paese Basco, Spagna) e Yr Ods (Galles, Gran Bretagna).

Come in ogni festival che si rispetti, anche SUNS Europe distribuisce dei riconoscimenti ai vincitori delle rispettive categorie.

Per la sezione musicale il premio della giuria internazionale è stato assegnato a JANSKY, un duo originario di Maiorca nelle isole Baleari che ha trascinato il numeroso pubblico presente con il brano Esser Elèctric.

 

Martina Iori Suns Europe 2018

Martina Iori, vincitrice del primo premio della giuria popolare (© Andrea Tomasin)

 

Il premio del pubblico invece se l’è aggiudicato Martina Iori, artista proveniente dalla Val di Fassa e che canta in Ladino, la lingua della sua terra. Il primo premio della sezione cinema è andato ad Amama (La Nonna), un lungometraggio del regista basco Asier Altuna.

La manifestazione infine e stata un’importante veicolo per la promozione turistica del Friuli Venezia Giulia. Le delegazioni presenti infatti, provenienti da diversi paesi europei, hanno avuto l’opportunità di apprezzare l’ospitalità dei friulani e di vivere delle vere e proprie esperienze autentiche sul territorio.

 

Photo credits: l’autore di alcuni scatti è Andrea Tomasin di Radio Onde Furlane.

Steve

Sono nato a Udine nel 1963 e vivo a Galleriano, un piccolo paese di campagna in provincia di Udine. Appassionato di geografia, ho viaggiato fin da piccolo grazie ai miei genitori.

You may also like

Chi siamo

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Un android developer a tempo perso, una polacca innamorata dell'Italia e un appassionato di geografia prestato all'informatica.

Fanpage

Follow Us

Segui In Viaggio con Ricky anche su

Instagram

Sabato scorso siamo stati a Villach in Austria 🇦🇹. Abbiamo visitato la città e poi ci siamo concessi un po' di shopping da @atrio_villachit . La struttura è stata costruita nel 2008 utilizzando materiali ecocompatibili e si avvale di un impianto energetico geotermico. Si basa sui principi della geotermia e sfrutta il calore naturale della terra grazie all’utilizzo dei pali trivellati che sostengono le fondamenta. Durante l’anno viene poi riutilizzato sia per scaldare l’ambiente durante i mesi invernali sia per climatizzare l’aria durante l’estate. 
In fase di ideazione del progetto si decise di mettere fin da subito il benessere delle persone al centro dell’esperienza, con l’eco-sostenibilità come valore di riferimento. È stato creato un ambiente piacevole illuminato anche dalla luce naturale proveniente da grandi vetrate. Gli arredamenti dei negozi sono stati realizzati con materiali ecocompatibili e sono dotati di soluzioni tecnologiche innovative. Il risultato finale è un mix con ampi spazi, zone di condivisione, fontane d’acqua e aree ludiche per bambini, che rendono lo shopping un’esperienza gradevole e rilassante. .
.
.
@atrio_villachit @atrio_villach #ShoppingSenzaConfini #atriovillach #carinzia #visitvillach #visitcarinthia
Poche centinaia di metri dopo l’inizio della salita che porta alla cittadella fortificata, in uno splendido edificio ottomano del XVIII secolo su due piani sorge dal 1979 il Museo Etnografico. Secondo noi è una delle cose più interessanti da vedere a Berat 🇦🇱 in Albania.
.
.
In Bio il link all'articolo completo sul blog
.
.
#travel #traveling #envywear #vacation #visiting #instatravel#instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtraveller #visitalbania #albaniagoyourownway #smilealbania😀🇦🇱 #berat #berati
L’antica cittadella fortificata Kalaja a Berat 🇦🇱 si raggiunge tramite una stradina lastricata in sensibile pendenza che ha inizio alcune decine di metri dopo la Moschea del Sultano. Vi consigliamo di andare alla scoperta di Kalaja senza una meta precisa, lasciandovi trasportare lungo il dedalo di vicoli in acciottolato. Dietro ad ogni angolo troverete un qualcosa di suggestivo e interessante. Posizionata in posizione defilata a strapiombo sulla rocca, sorge la chiesetta bizantina della Santa Trinità. Dovrebbe risalire al XIV secolo anche se le origini non sono certe.
.
.
In bio il link completo all'articolo sul blog
.
.
#travel #traveling #envywear #vacation #visiting #instatravel#instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtraveller #VisitAlbania #albaniagoyourownway #smilealbania😀🇦🇱 #berat
#berati #albania
Superata Stolac si entra nel territorio della Republika Srpska di Bosnia Erzegovina. Trebinje, che sorge a soli 28 chilometri da Dubrovnik e quindi dal mare, è una città molto carina da visitare e gode di un clima invidiabile con 260 giorni di sole all’anno. È circondata da colline spoglie ricoperte solo negli strati più bassi da vegetazione di basso fusto. .
La cittadella (Kaštel) si erge all’interno di alte mura ben conservate. Al suo interno ci sono un paio di moschee restaurate con orari di visita molto rigidi ed alcuni bar, dove gli anziani si radunano per socializzare e gustare un caffè.
.
#travel #traveling #envywear #vacation #visiting #instatravel#instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtraveller #bosniaherzegovina🇧🇦 #bosniaherzegovina #bosniaandherzegovina #bosniaerzegovina #visitbosnia #visitbosniaandherzegovina #trebinje
Instagram
La graziosa cittadina fortificata di Stolac sorse come insediamento romano nel III secolo d.C. con il nome di Diluntum. ☆
Sorge a poche decine di chilometri da Međugorje e Počitelj in direzione sud est. Nell’abitato la vita scorre lenta come le acque del fiume Bregava che lo bagnano. La vita del paese ruota attorno alla piazza principale da poco restaurata. Sullo slargo si affacciano la bella moschea Čaršija, una chiesa ortodossa, dei bar e altri esercizi commerciali.
☆
Stolac però per noi ha significato anche altro. Per la prima volta da quando eravamo arrivati in Erzegovina infatti ci eravamo trovati di fronte alle ferite lasciate dalla guerra degli anni ’90. ☆
Link per l'articolo completo in bio
☆
#travel #traveling #envywear #vacation #visiting #instatravel#instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtraveller #visitbosnia #visitbosniaandherzegovina #bosniaherzegovina🇧🇦
#bosniaherzegovina #bosniaandherzegovina #stolac

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 27 altri iscritti

Next Event

Locandina ConVersando di Viaggi

ConVersando di Viaggi edizione 2019 (Udine)

Next Travel

Moschea Nasir al Molk Shiraz

Iran - settembre 2019 (© Wikipedia)

In Viaggio con Ricky è

FVG Ambassador

Friuli Venezia Giulia Social Ambassador