VIAGGIO A SARAJEVO, UNA CITTÀ DA AMARE


“Dici che il fiume trova la via al mare, E come il fiume giungerai a me, Oltre i confini e le terre assetate” (U2 & Brian Eno feat. Luciano Pavarotti). 

BREVI CENNI STORICI SU SARAJEVO

Erano anni che sentivamo il richiamo di Sarajevo perché amiamo in modo particolare i luoghi cosiddetti melting pot, dove il connubio di culture, etnie e religioni sono un valore aggiunto. Ma volevamo andarci anche per chiedergli scusa per tutto quello che la società occidentale nell’indifferenza totale avrebbe potuto fare e non ha fatto.

 

Viaggio a Sarajevo, fontana di Sebilj nel cuore di Baščaršija (Bosnia Erzegovina)

La fontana di Sebilj nel centro di Baščaršija (Sarajevo, Bosnia Erzegovina)

 

Sarajevo è la capitale della Bosnia ed Erzegovina e ufficialmente fu fondata dai turchi nel XV secolo, anche se i romani erano già arrivati da queste parti molti secoli prima. La città ebbe immediati benefici e divenne in breve tempo un importante crocevia sulle rotte commerciali tra oriente e occidente.

Da quel momento ne passò di tutti i colori. Nel 1697, durante gli ultimi anni della guerra austro – turca, la città venne data alle fiamme durante l’incursione militare del principe Eugenio di Savoia a capo dell’esercito austriaco.

 

Viaggio a Sarajevo, la linea tra oriente e occidente (Bosnia Erzegovina)

Sarajevo, incontro delle culture (Bosnia Erzegovina)

 

Due secoli dopo la città ed il paese furono occupati dall’impero austro – ungarico, finché nel 1914 proprio a Sarajevo l’arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e sua moglie furono assassinati. Il tragico evento scatenò la prima guerra mondiale anche se qualcosa covava sotto la cenere già da un po’.

Nel mese di febbraio del 1984 ospitò la XIV edizione dei giochi olimpici invernali, ma ben presto i principi ed i valori dell’uguaglianza e della fratellanza tra i popoli che sono alla base della Carta Olimpica vennero spazzati via.

 

Viaggio a Sarajevo, Cimitero di Kovači (Bosnia Erzegovina)

Cimitero di Kovači (Sarajevo)

 

Durante la guerra in Bosnia ed Erzegovina infatti la città rimase sotto assedio per quasi quattro anni, fino al 29 febbraio del 1996. Da quel momento Sarajevo ha ripreso lentamente a vivere, sia di giorno che di notte, ma soprattutto ha iniziato a convivere con i morti.

Sarajevo è una città da amare e che rimane per sempre nel cuore!

 

Presto su blog pubblicheremo il resoconto completo del nostro viaggio in Bosnia Erzegovina del luglio 2017.

Steve

Sono nato a Udine nel 1963 e vivo a Galleriano, un piccolo paese di campagna in provincia di Udine. Appassionato di geografia, ho viaggiato fin da piccolo grazie ai miei genitori.

You may also like

Chi siamo

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Un android developer a tempo perso, una polacca innamorata dell'Italia e un appassionato di geografia prestato all'informatica.

Fanpage

Follow Us

Segui In Viaggio con Ricky anche su

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 13 altri iscritti

In Viaggio con Ricky è

FVG Ambassador

Friuli Venezia Giulia Social Ambassador

Eventi

Conversando di Viaggi (Osteria La Ciacarade, Udine)

Locandina Conversando di Viaggi

Flickr

Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed