CASTELLO DI CORDOVADO, IL PARADISO DELLE ROSE


Cordovado è una piccola località situata in provincia di Pordenone proprio sulla linea di confine con il Veneto , e grazie al suo Castello è annoverata tra i Borghi più belli d’Italia e del Friuli Venezia Giulia.

VISITA AL CASTELLO DI CORDOVADO

Arroccato dietro le sue mura perfettamente conservate il borgo medioevale ospita al suo interno edifici di pregio tra cui il palazzo Agricola, la chiesetta di San Girolamo in Castello al cui interno c’è un affresco accostato alla scuola di Giotto e Villa Freschi Piccolomini (del famoso casato senese). Quest’ultimo risale alla fine del 1500 e fu costruito su vestigia medioevali secondo il classico schema architettonico veneziano, con un salone passante centrale e le sale ai suoi lati.

 

Chiesa San Girolamo in Castello Cordovado

La chiesa di San Girolamo in Castello (Cordovado)

 

Lo spiazzo verde situato davanti alla porta d’ingresso del palazzo ha la forma di cuore ed è bordato di carpini. È chiamato La Cavallerizza perché in passato il vialetto in che scorre lungo il perimetro veniva percorso dalle carrozze trainate dai cavalli che accompagnavano gli ospiti nella dimora.

Accediamo all’interno della villa grazie ad una scala in pietra scortati dalle belle fioraie di viole del pensiero. Al suo interno alcune sale rapiscono la nostra attenzione, in particolare la sala della musica e la bellissima biblioteca con le pareti foderate di preziosi volumi che ci strega per il suo fascino.

 

Biblioteca palazzo Freschi Piccolomini a Cordovado

La biblioteca di palazzo Freschi Piccolomini a Cordovado

 

Sul retro dell’edificio il parco si concede ai visitatori in tutta la sua bellezza. Progettato da Carlo Sigismondo Freschi nel 1820, lo spazio verde ospita al suo interno alberi d’acero, carpini e un bellissimo esemplare di magnolia botanica. Tutte le piante sono trattate con prodotti biologici per preservare i numerosi insetti che dimorano nel bosco.

 

Giardino Palazzo Freschi Piccolomini Cordovado

Palazzo Freschi Piccolomini, vista dal giardino (Cordovado)

 

Passeggiando per vialetti ben curati si arriva nel famoso labirinto di rose damascene. La rosa di Damasco è originaria del Medio Oriente, viene coltivata principalmente in Bulgaria e Marocco e viene raccolta manualmente nei vivai alle prime luci dell’alba. I petali sono estremamente delicati al tatto mentre dal cuore del fiore arriva un profumo che inebria l’olfatto.

 

Rosa Damasco Castello Cordovado

Rosa di Damasco nel labirinto di rose damascene (Castello di Cordovado)

 

INFORMAZIONI

Il Castello di Cordovado è aperto alle visite durante l’evento Castelli Aperti FVG che si svolge il primo week end di aprile e ottobre. Inoltre è aperto durante la Festa delle Rose che si svolge ogni due anni nella terza settimana di maggio e in via straordinaria, nei week end del mese maggio quando i roseti sono nel pieno del loro splendore.

Per gli orari di apertura vi consiglio di consultare il sito web del Castello.

Sono inoltre possibili visite guidate per gruppi su prenotazione contattando il Consorzio Castelli del Friuli Venezia Giulia.

 

Articolo aggiornato il 15 luglio 2018.

Steve

Sono nato a Udine nel 1963 e vivo a Galleriano, un piccolo paese di campagna in provincia di Udine. Appassionato di geografia, ho viaggiato fin da piccolo grazie ai miei genitori.

You may also like

Chi siamo

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Un android developer a tempo perso, una polacca innamorata dell'Italia e un appassionato di geografia prestato all'informatica.

Fanpage

Follow Us

Segui In Viaggio con Ricky anche su

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 17 altri iscritti

In Viaggio con Ricky è

FVG Ambassador

Friuli Venezia Giulia Social Ambassador

Eventi

Logo TTG Rimini

TTG Travel Experience Rimini

Flickr

Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed
Flickr Feed

Articoli più letti