Štanjel, un gioiello nel cuore del Carso Sloveno

Štanjel, un gioiello nel cuore del Carso Sloveno


Home » Paesi Europa » Slovenia » Štanjel, un gioiello nel cuore del Carso Sloveno

 

Il Carso è un vasto altopiano che si sviluppa a cavallo tra il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia. Nella sua zona meridionale, indicativamente tra Monfalcone e Muggia, si affaccia sul Mare Adriatico.

Se volete approfondire la conoscenza di questa zona allora vi consiglio di dare un’occhiata al nostro articolo dedicato all’escursione sul sentiero Rilke, tra Sistiana ed il Castello di Duino.

 

Villa Ferrari a Štanjel Slovenia

Villa Ferrari vista dal giardino

 

Il nome Carso deriva dalla parola di origine preindoeuropea “carsa”, che significa pietra, roccia. E la pietra è proprio uno degli elementi primari che caratterizzano l’ambiente di questa splendida terra. Un ambiente formato da conche chiuse chiamate doline, da grotte profonde, da boschi di querce, betulle e arbusti con il tronco piegato dalle folate della bora, il vento freddo che soffia da nord-est.

 

Angolo caratteristico nel centro storico di Štanjel

Angolo caratteristico del borgo

 

Il Carso con i suoi elementi a volte spigolosi è un luogo che si impara ad amare man mano che lo si conosce. Il paesaggio muta con il variare delle stagioni e quindi si possono vivere delle esperienze autentiche durante tutto l’arco dell’anno. Con i suoi colori caldi e vivaci l’autunno rimane secondo noi il momento più ricco di fascino. Lo scotano ed il sommacco assumono tonalità rosse accese, le foglie delle viti invece si caratterizzano per i colori gialli, rossi e marroni.

 

Vigna di Terrano nei dintorni di Štanjel Slovenia

Un vigna di Terrano nei dintorni di Štanjel

 

Il terreno vallonato, le stradine che collegano i vari villaggi ed i sentieri di campagna sono un vero e proprio paradiso per gli amanti della bicicletta e delle escursioni a piedi. Ma l’area è anche adatta a chi ama il turismo lento e le esperienze eno-gastronomiche.

Il Carso sloveno annovera numerosi luoghi di particolare interesse ma in questo articolo vi porteremo a scoprire il delizioso borgo medioevale di Štanjel.

 

Antica abitazione a Štanjel Slovenia

Antica abitazione nel centro storico

 

Indice

 

Guida pratica

Come arrivare a Štanjel

San Daniele del Carso (in italiano) è facilmente raggiungibile dall’Italia sia dal valico di frontiera di Fernetti (Trieste) sia da quelli di Gorizia (Sant’Andrea e Casa Rossa). Sono tutti e tre situati in un raggio di una ventina di chilometri.

A titolo informativo vi ricordo che in Slovenia è necessario munirsi di vignetta autostradale se percorrerete autostrade e superstrade. Tra queste è inserita anche la H4 Vipavska hitra cesta, che non è altro che la prosecuzione dell’autostrada A34 Villesse – Gorizia.

 

Abitazione a Štanjel Slovenia

Passeggiando per i vicoli di Štanjel

 

Dove dormire nel Carso

La zona del Carso e del goriziano offrono diverse tipologie di alloggio tra hotel, centri benessere, agriturismo, fattorie, appartamenti e stanze da affittare in case private.

Al seguente link potete verificare le migliori offerte ed eventualmente prenotare il vostro alloggio nel Carso e dintorni.

 

Il mercatino dei prodotti locali a Štanjel Slovenia

Il mercatino dei prodotti locali

 

Cosa vedere a Štanjel nel Carso Sloveno

Il borgo sorge sulle pendici del colle Turn al confine tra il Carso e la Valle del Vipacco, e le prime testimonianze scritte risalgono al 1402. Il periodo di massimo splendore lo raggiunse nel XVI e XVII secolo, quando furono edificati la maggior parte degli edifici storici.

 

La Torre d'Ingresso a Štanjel Slovenia

Arrivo in paese dalla Torre d’Ingresso

 

Lasciata l’auto in uno dei parcheggi situati nella zona nuova del paese, grazie a una breve camminata in lieve pendenza si giunge alla Torre d’Ingresso.

Si tratta dell’accesso principale al borgo fortificato e un tempo era inglobata nel sistema difensivo delle mura. Le fortificazioni difensive furono costruite nel XV secolo per proteggere gli abitanti dalle incursioni dei turchi. Sopra il portone potete notare lo stemma araldico dei conti Cobenzl.

 

I colori dell'autunno a Štanjel Slovenia

I colori dell’autunno

 

Il Castello

Superata la Torre d’Ingresso, si percorre un breve tratto di strada e si giunge al Castello. Si accede al cortile del maniero tramite un portone barocco in legno. I due elementi di un certo interesse che risaltano immediatamente all’occhio sono il grande pozzo in pietra datato 1694 e la scalinata a cinque braccia che conduce al livello superiore della corte.

 

Pozzo in pietra nel cortile del Castello di Štanjel

Il pozzo in pietra datato 1694 (cortile del Castello)

 

Oltre ad un bar ristorante l’edificio che dà sullo slargo ospita anche l’ufficio di promozione turistica (TIC).

Il Castello di Štanjel fu costruito nel medioevo quando il feudo faceva parte della Contea di Gorizia. Successivamente, una volta estinto il casato, passò sotto il controllo degli Asburgo che a loro volta lo cedettero ai conti Cobenzl. È proprio in questo periodo che vennero svolti dei lavori di ampliamento che gli conferirono l’aspetto rinascimentale attuale.

 

Il Castello di Štanjel in Slovenia

Il castello

 

All’interno del castello alcune sale ospitano sia delle esposizioni permanenti sia delle mostre temporanee. La più importante è sicuramente la Galleria Lojze Spacal dove sono esposte circa 140 opere.

Spacal fu uno dei più importanti artisti sloveni del secondo dopoguerra e si distinse a livello internazionale nelle tecniche grafiche. Per realizzare le sue opere comunque utilizzò anche altre tecniche, tra cui la pittura ad olio, i mosaici e gli affreschi.

 

La Torre Quadrata del castello di Štanjel

La Torre Quadrata del Castello

 

In un’ampia sala situata al primo piano dell’edificio invece c’è la mostra “Il paesaggio vivo del Carso”. È stata realizzata all’interno del progetto Living Landscape e si pone l’obiettivo di valorizzare e promuovere il patrimonio culturale del territorio transfrontaliero del Carso.

Si tratta di un progetto innovativo perché mette al centro del contesto l’attività umana, quale fattore principale della trasformazione avvenuta lungo i secoli. Oltre alla possibilità di assistere alla visione di un documentario illustrativo, l’esposizione è composta dalle seguenti sezioni:

  • le mappe storiche del Carso;
  • lo spazio aperto del paesaggio carsico;
  • edilizia carsica in pietra a secco;
  • i parchi mitico – folcloristici di Rodik e Gropada;
  • il museo virtuale del Carso;
  • l’angolo delle pubblicazioni.

La Torre Quadrata del castello infine ospita una mostra permanente dedicata a alla vita ed alle opere di Maks Fabiani. Nacque nella vicina frazione di Kobdilj ed è unanimemente considerato uno dei padri dell’architettura ed urbanistica slovena.

 

Mostra di Maks Fabiani a Štanjel

La mostra dedicata a Maks Fabiani

 

Lavorò in diverse città mitteleuropee, tra cui Vienna, Trieste e Lubiana, dove lasciò la propria impronta professionale. Tra il 1935 e il 1945 fu anche sindaco di Štanjel.

 

La chiesa di San Daniele

La chiesa parrocchiale dedicata al patrono San Daniele fu costruita nel XV secolo e rappresenta uno dei più importanti monumenti in stile gotico della regione. In seguito a lavori di rifacimento e restauro effettuati nel XVII e XVIII secolo, l’edificio assunse l’aspetto barocco attuale. Nel 1609 venne costruita la torre campanaria con la caratteristica cupola a forma di limone.

 

Interno della chiesa parrocchiale di Štanjel Slovenia

L’interno della chiesa parrocchiale di San Daniele

 

All’interno della chiesa ci sono degli altari barocchi realizzati in pietra e quello principale si distingue dagli altri perché contiene la raffigurazione del castello del paese.

 

La casa carsica (Kraška Hiša)

La visita può proseguire lungo le stradine lastricate che lambiscono cortili e abitazioni. L’esperienza va vissuta lentamente, lasciandosi trasportare dalle sensazioni del momento e prestando attenzione ai dettagli: una porta, un poggiolo, una serratura o una fioriera.

 

La Casa Carsica a Štanjel Slovenia

La Casa Carsica (Kraška Hiša)

 

Poco oltre la chiesa, alla convergenza di due vicoli, sorge una tradizionale casa carsica molto ben conservata. L’edificio in blocchi di pietra si sviluppa su due piani, ha il tetto in ardesia e le grondaie in pietra convogliano l’acqua piovana nel pozzo pubblico situato sullo slargo adiacente l’abitazione.

All’interno ospita una mostra etnologica permanente.

 

La Torre del Portone

Poco più avanti, proseguendo sempre verso sud, si innalza la Torre del Portone. In passato aveva lo scopo di proteggere il villaggio dalle incursioni provenienti dalla Valle del Vipacco.

 

La Torre del Portone a Štanjel Slovenia

La Torre del Portone

 

Negli anni trenta del secolo scorso l’architetto Fabiani la convertì in sala da pranzo estiva del complesso di Villa Ferrari. Successivamente durante la seconda guerra mondiale fu parzialmente distrutta.

 

Il sentiero di Fabiani (Fabianijeva pot)

Il sentiero Fabiani raggruppa una serie di cammini escursionistici che collegano i vicini abitati di Štanjel e Kobdilj. Sono adatti a tutti e sono ideali per concedersi un momento di svago in mezzo alla natura.

 

Cosa vedere a Štanjel in Slovenia

Cartello informativo

 

Il sentiero didattico principale ha inizio a Štanjel poche decine di metri prima di arrivare alla Torre d’Ingresso del paese. È facilmente riconoscibile perché è segnalato da un cartello informativo e vi si accede tramite un portone in ferro.

Il viottolo è sufficientemente largo ed è ricoperto da ghiaino battuto. Lungo il percorso ci sono dei belvedere nei quali è possibile sedersi sulle panchine in legno per ammirare il paesaggio sottostante.

 

Panorama dei dintorni di Štanjel Slovenia

Panorama dei dintorni dal sentiero Fabiani

 

Ad un certo punto si giunge nei pressi di Villa Ferrari ed il sentiero si biforca. Se continuate dritti, sotto un pergolato, arrivate ad uno degli ingressi della villa. Se invece prendete il sentiero in discesa arrivate nello splendido parco della dimora.

 

Il sentiero Fabiani a Štanjel Slovenia

Il sentiero Fabiani (Fabianijeva Pot)

 

Giardino Ferrari

Il medico triestino Enrico Ferrari desiderava edificare a Štanjel una casa di campagna e costruire un sanatorio per i malati alle vie respiratorie. La progettazione dei lavori di ristrutturazione del complesso furono affidati nel primo dopoguerra all’architetto e cognato Maks Fabiani.

 

Il giardino Ferrari a Štanjel Slovenia

Il giardino Ferrari

 

L’opera più significativa non è però la villa bensì il giardino a terrazza. Vi ritroverete così immersi in un’oasi di pace e rara bellezza.

La vasca d’acqua di forma ovale, il ponticello in pietra in stile secessione che collega l’isolotto con la terra ferma, i prati verdi ben curati e le aiuole fiorite formano un insieme armonico e ricco di fascino.

 

Ponte in pietra nel giardino Ferrari a Štanjel

Il ponticello in pietra nel giardino Ferrari (Ferrarijev Vrt)

 

La piscina è alimentata da un complesso sistema idrico ideato da Fabiani che raccoglie le acque meteoriche e che affronta il problema della mancanza di acqua corrente nel Carso. Il sistema si incentra sull’approvvigionamento idrico basato esclusivamente sull’acqua piovana e rifornisce d’acqua anche i fabbricati che danno vita al complesso.

Al termine della visita potete rientrare in paese attraverso la Torre del Portone oppure potete proseguire lungo il sentiero Fabiani verso Kobdilj. Lungo il tragitto è possibile visitare alcuni luoghi legati alla vita ed alle opere di Maks Fabiani, come la chiesetta di San Gregorio e la tomba di famiglia.

 

Il giardino Ferrari a Štanjel Slovenia

Il giardino Ferrari

 

Kobdilj

Si tratta di un tipico villaggio agglomerato carsico diviso in due frazioni, quella inferiore e quella superiore abbarbicata su un colle. Quest’ultima è caratterizzata della casa rurale chiamata “pri Serzentovih”, che non è altro che la casa natia del Fabiani. Nella frazione inferiore invece spicca la piazza con le caratteristiche case carsiche dagli elementi architettonici caratteristici.

 

Panorama di Štanjel Slovenia

Panorama di Štanjel

 

Cosa vedere nei dintorni di Štanjel

Štanjel si trova in una posizione strategica rispetto ad alcuni dei più importanti luoghi di interesse della zona: le Grotte di San Canziano (Škocjanske jame) e Lipica, sede degli allevamenti di cavalli tra i più antichi d’Europa, si trovano a circa trenta minuti in auto.

Anche le Grotte di Postumia (Postojnska jama) e la Valle del Vipacco si trovano più o meno alla stessa distanza, mentre la capitale della Slovenia Lubiana dista circa ad un’ora di strada.

 

Informazioni utili

Dove mangiare a Štanjel e dintorni

A Štanjel e dintorni non avrete assolutamente problemi a soddisfare i vostri peccati di gola. C’è una tale varietà di strutture che avrete solo l’imbarazzo della scelta: ristoranti raffinati, trattorie, osterie, fattorie (anche bio) e pizzerie.

 

Cucina tipica del Carso Slovenia

Piatto tipico della cucina carsolina

 

Tra i piatti tipici della cucina carsolina troverete, il brodo, le zuppe di verdura e la jota, una minestra a base di crauti, fagioli, patate e pezzetti di carne di maiale. Tra i primi vi consigliamo anche i gnocchi.

Per quanto riguarda i secondi invece noi apprezziamo molto la carne di selvaggina, di agnello, di manzo, lo stinco di vitello e le frittate, soprattutto quelle alle erbe spontanee del periodo primaverile.

 

Prodotti tipici del Carso

Il prodotto che caratterizza questo lembo di terra è sicuramente il vino Terrano (Teran in sloveno), prodotto da un vitigno autoctono chiamato Refosco (non quello a peduncolo rosso).

 

Azienda agricola che vende il Terrano del Carso

Azienda agricola che produce e vende il Terrano

 

Ha un colore rosso rubino intenso con un retrogusto di frutti di bosco, ha una spiccata acidità e si abbina perfettamente con i formaggi di pecora ed i prosciutti (kraški pršut) prodotti nelle fattorie del Carso. 

Un evento particolarmente interessante è la Festa del Vino novello di Štanjel e delle altre località del Carso. Si tiene ogni anno nel week end di San Martino (in novembre), le cantine della zona aprono le porte ai visitatori che le possono raggiungere in tutta sicurezza grazie agli autobus hop on – hop off.

 

Calice di Terrano nel Castello di Štanjel Slovenia

Calice di Terrano: l’oro rosso del Carso

 

Durante l’anno invece è possibile effettuare delle esperienze gastronomiche partecipando a delle visite guidate di vigne e cantine, con degustazioni di vini e prodotti tipici.

Un altro prodotto squisito prodotto sul Carso è il miele. Le particolari condizioni climatiche e la varietà della flora danno vita ad un prodotto ricco di sali minerali ed aromi. In base alle zone di raccolta vengono prodotte diverse qualità: al ciliegio canino, al ciliegio selvatico, alla quercia, al tiglio, all’acacia, alla santoreggia e all’edera.

 

Il miele del Carso sloveno a Štanjel

Vendita di miele

 

Visite guidate

La nostra visita a Štanjel nel Carso sloveno termina qui. Previa prenotazione al Centro di Informazioni Turistiche (TIC), è possibile organizzare delle interessanti visite guidate.

Vi lascio i contatti:

Tel. +386 05 769 00 56

Sito web Centro di Informazioni Turistiche

Steve

Sono nato a Udine nel 1963 e vivo a Galleriano, un piccolo paese di campagna in provincia di Udine. Appassionato di geografia, ho viaggiato fin da piccolo grazie ai miei genitori.

You may also like

Chi siamo

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Riccardo, Elisabetta e Stefano

Un android developer a tempo perso, una polacca innamorata dell'Italia e un appassionato di geografia prestato all'informatica.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 43 altri iscritti

Fanpage

Instagram

Terminiamo il nostro viaggio nello splendido entroterra dell'Istria 🇭🇷 visitando il borgo di Buzet (Pinguente).
.
La cittadina lambisce il corso del fiume Mirna (Quieto) e si suddivide nella zona nuova detta Fontana ed il borgo antico che invece si trova arroccato in cima alla collina che sovrasta l’area urbana.
.
Pinguente fu fondata dai romani ma assunse un ruolo di rilievo solo durante la dominazione dei veneziani, che la dotarono di una cinta muraria, di porte d’ingresso e di chiese.
.
.
@visitistria @central_istria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistra #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travel #travelling #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #CroatiaLongDistanceLove @croatiafulloflife #buzet#pinguente
. .
Per tutte le info sulla nostra esperienza in Istria visitate il nostro blog.
Hum (Colmo) è un’incantevole borgo medioevale dell'Istria 🇭🇷 che si raggiunge grazie ad una strada panoramica che parte ai piedi del villaggio di Roč.
.
Si tratta di un pugno di case racchiuse da alte mura che si autodefinisce orgogliosamente il più piccolo paese del mondo, con appena una trentina di residenti stabili.
.
Secondo la leggenda i giganti che plasmarono l’Istria con le poche pietre rimaste a loro disposizione edificarono Hum.
.
.
@visitistria @central_istria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistra #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travel #travelling #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #CroatiaLongDistanceLove @croatiafulloflife #hum#colmo
. .
Per tutte le info sulla nostra esperienza in Istria visitate il nostro blog.
Anche oggi continuiamo ad esplorare il piccolo borgo di Draguć in Istria 🇭🇷. All’arrivo in paese si viene accolti dalle possenti mura del cimitero, all’interno del quale sorge la chiesa di San Eliseo, la più antica del paese. .
Davanti al camposanto si può lasciare la macchina per poi incamminarsi lungo la via principale in leggera pendenza, che conduce nella piazza principale.
.
.
@visitistria @central_istria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistra #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travel #travelling #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #CroatiaLongDistanceLove @croatiafulloflife #draguccio#draguć #draguc
. .
Trovate l'itinerario del viaggio sul nostro blog.
A circa metà strada tra Pazin e Buzet, nel cuore più profondo dell’Istria 🇭🇷, sorge il villaggio di Draguć. È uno di quei luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato. 
Draguccio è sorto attorno all’omonimo castello medioevale che oggi però è quasi totalmente inglobato nelle costruzioni delle epoche successive.
.
.
È un borgo che abbiamo amato fin da subito ❤. Sulla piazza principale del villaggio, all’ombra dei grandi alberi di castagno, gli anziani del paese si riuniscono attorno ad un tavolo a scambiare quattro chiacchiere e gustare un buon bicchiere di vino 🥂.
.
.
@visitistria @central_istria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistra #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travel #travelling #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #CroatiaLongDistanceLove @croatiafulloflife #draguccio #draguc #draguć .
.
Per maggiori info consultate il nostro blog oppure il link in bio.
Continua la settimana dedicata alla scoperta dei borghi dell'Istria ❤. Anche oggi siamo nella splendida Gračišće e qui ci troviamo di fianco alla chiesetta dedicata alla Madonna.
.
.
@visitistria @central_istria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistra #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travel #travelling #gračišće #gallignana #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #CroatiaLongDistanceLove @croatiafulloflife
.
.
Per tutte le info sul nostro viaggio trovate il link in bio.
Gračišće (Gallignana) è un delizioso borgo medioevale che sorge sette chilometri a sud est di Pazin in Istria ed è uno dei meglio conservati della zona.
Qui ci troviamo nel giardino adiacente la Chiesa parrocchiale.
@central_istria @visitistria @coloursofistria #istria #istriaexperience #visitistria #shareistria #igistria #istriaonmymind #croazia🇭🇷 #croazia #hrvatska🇭🇷 #hrvatska #travelling #travel #gračišće #gracisce #gallignana #mydestinationistria #coloursofistria #authenticistria #centralistria #croatiafulloflife #croatialongdistancelove
@croatiafulloflife
.
.
Se volete potete seguire e condividere il nostro reportage su www.inviaggioconricky.it/istria-croata-non-solo-spiagge-mare
.
.
Oppure trovate il short link in bio.

Follow Us

Segui In Viaggio con Ricky anche su

In Viaggio con Ricky Room

Stanza per Locazioni Turistiche brevi In Viaggio con Ricky

Stanza in affitto per turisti nei dintorni di Udine

Next Travel

In Viaggio con Ricky è

FVG Ambassador

Friuli Venezia Giulia Social Ambassador